Estensioni del Tempo – Recensioni , commenti, interviste

Raggruppo qui a poco a poco quello che trovo in rete sul mio libro, a prescindere dai gusti di ognuno. Chi leggerà potrà reggersi sulla propria ricezione delle parole e, se lo desidera, dirne a sua volta qualcosa. Ogni cirtica costruttiva è bel accetta e ogni condivisione utile per crescere. Anche l’incoraggiamento nutre abbastanza, dunque: sentitevi liberi.

Io intanto ringrazio tutte le persone che hanno dedicato tempo, occhi, immaginazione e parole (e anche spazio) a questo libro. Grazie, Martina

Ah, se mi fosse sfuggito qualcosa, avvisatemi pure!

Ecco a voi:

–> RECENSIONI <–

 

da WSF – Centro sociale dell’arte

Estensioni del tempo /Martina Campi

letto per noi da Meth Sambiase

http://wordsocialforum.com/2013/03/27/lunicorno-per-il-tempo-vergine/

incipit:

“Il sostantivo tempo ci attraversa. A nome e parola, tempo, compare una distesa di pensieri insicuri, si materializza il disaccordo fra  l’ossessione dell’infinito, dalla misurazione umana irrealizzabile , che deride il suo contrario, umano, mortale ed ineguale, il tempo umano instabile, soggetto a norme naturali, senza alcun diritto di replica o di possesso. Il tempo è un corpo che ci attraversa comunque, in accordo o disaccordo con la volontà, generando una diplopia che può fortuitamente adattarsi o sfortunatamente discordare con la misura della vita, ma resta in fondo una percezione sdoppiata tra due termini,  vivo\vissuto. Di quale tempo sia impregnato il lavoro poetico di Martina Campi, “Le estensioni del tempo”, si prende la misura già nei suoi primi versi, attraverso l’uso di una disarmante dolcezza che addomestica la paura, “la cerimonia del tuono va da giù a su (e da su a giù) e non si rompe niente ma tutto si trasforma“: il tempo unicorno trova la parola vergine che lo doma, si fa attraversare ed il libro si apre di raffinate condivisioni di sentimenti e riflessioni”. […]

Continua qui


da Poesia 2punto0 – in Altre

Dentro, ma in espansione. / “Estensioni del tempo” di Martina Campi

riflessione di Lorenzo Mari (anche in risposta a Nabanassar  che posto subito sotto)

http://www.poesia2punto0.com/2013/02/07/dentro-ma-in-espansione-estensioni-del-tempo-di-martina-campi/

incipit:

“Conoscendo da qualche tempo l’attività di poetessa e di performer live di Martina Campi, ho da subito immaginato che la sua opera prima, Estensioni del tempo (Le Voci della Luna, 2012), interrogasse a fondo alcune delle dimensioni più importanti della temporalità poetica – ovvero: metrica, ritmica, musica. Ho pensato anche a una possibile riproposizione del canto – ma non a quella del bel canto, naturalmente, ché quello è andato per sempre, e dove c’è perdita totale non c’è spazio nemmeno per l’elegia.

In questo mio rovello iniziale, è giunta a confortarmi la prefazione, firmata da Loredana Magazzeni, che si sofferma immediatamente sulla musicalità dei testi della raccolta, organizzata – anzi, ‘orchestrata’ – in dieci sezioni. Dando fiato, appunto, estensione temporale, al suono della parola”. […] Continua qui


da Nabanassar- Letteratura e Arti

Martina Campi – ESTENSIONI DEL TEMPO, Le Voci della Luna

di Giuseppe Cornacchia e Angelo Rendo

incipit:

[Riceviamo da Martina Campi il suo volume ESTENSIONI DEL TEMPO, uscito per Le Voci della Luna di Fabrizio Bianchi nell’Ottobre 2012 quale vincitore del Premio Giorgi 2012 per silloge inedita. Ci sembra una poesia ai limiti dell’inconsistente, molto rarefatta e libellula con la parola.] […] Continua qui, (e soprattutto nei commenti)

da Imperfetta Ellisse – blog di poesia e altro..

Estensioni del tempo – Martina Campi

di Giacomo Cerrai

Incipit:
A proposito del tempo, Agostino nelle “Confessioni” osservava ” Se nessuno me ne chiede, lo so bene: ma se volessi darne spiegazione a chi me ne chiede, non lo so “. E’ esattamente quello che accade ai poeti, potremmo dire, con l’aggiunta molto moderna di una spazialità piena di buchi, come quei rulli di carta che fanno suonare gli organetti di Barberia. L’unico problema è che sembra derivarne una disarmonia non prestabilita, o una poetica dell’elisione, che peraltro può avere i suoi elementi di interesse. Dunque, tempo e spazio, che Enzo Campi, nella postfazione, accosta filosoficamente alla poesia di Martina (che, sia detto per inciso, non è sua parente), in modo che questo estendersi del primo,  come dice il titolo, trovi una sua giustificazione nel secondo, facendone poeticamente, dico io, un non luogo.” […] Continua qui  (e soprattutto nei commenti)


da La stanza delle poche righe – concatenazioni letterarie e altre storie

note a Estensioni del tempo di Martina Campi per Voci della Luna di Alessandro Assiri

incipit:

“Non sento nessuna estensione nel libro di Martina Campi anzi, trovo nonostante il titolo un tempo che si comprime che si intromette in quel presente lunghissimo al quale siamo ormai avezzi.

Si avverte nel lavoro di Martina, pubblicato dalle Voci della Luna, uno scorrimento emotivo quasi fisico, uno scivolamento di vicende quotidiane e sentimentali e proprio nella lentezza di questo movimento il testo ha a mio avviso il suo punto di forza”. […] Continua qui

–> INTERVISTE <–

da Versante ripido – Fanzine a uscita più o meno mensile per la diffusione della buona poesia

Alcune domande a Martina Campi, e una poesia, intervista di Paolo Polvani.

http://versanteripido.wordpress.com/2013/03/01/intervista-a-martina-campi/

incipit:

1)  Perché il titolo Estensioni del tempo?

Prima che mi si delineasse chiaramente la struttura della raccolta, uno dei miei intenti coscienti era quello di espandere il sentire, espandermi dentro un sentire, fare il primo passo verso un ascolto più silenzioso, lento, spazioso. Ad una recente presentazione del libro, Alessandro Dall’Olio ha accostato questo gesto al gesto dell’accogliere, che è, se vogliamo, un gesto d’amore.  L’intento era un allenarmi quasi (a quell’amore) attraverso le parole e la forma, alla trasformazione dell’esperienza sensibile. Volevo sperimentare un orientamento più comodo, meno doloroso e più esteso di quello a cui, da un certo momento in poi della nostra storia, abbiamo deciso di abituarci”. […] Continua qui

da Malacopia

Estensioni di Gabbiani nel Tempo

di Alessandro Brusa

parte prima : http://www.malacopia.it/estensioni-di-gabbiani-nel-tempo-parte-prima/

incipit:

“Lo so, è scorretto mischiare, solo per gioco, i titoli di due libri così diversi tra loro, ma l’eccezione è consentita quando in comune c’è la buona poesia ed una profonda amicizia tra le autrici: Francesca Del Moro e Martina Campi, due poetesse dalla sensibilità e dal gusto poetico molto diversi tra loro, ma che hanno partorito due opere egualmente intense e potenti”. […] Continua qui

perte seconda: http://www.malacopia.it/estensioni-di-gabbiani-nel-tempo-parte-seconda/

incipit:

“Qualche giorno fa Alessandro Brusa ci ha fatto scoprire due poetesse bolognesi decisamente complementari tra loro: Martina Campi e Francesca Del Moro. Oggi ci regalano questa prima parte d’intervista, presieduta e diretta dallo stesso Alessandro Brusa. Seguirà presto la terza ed ultima parte di questa breve ma intensa trilogia.

Grazie infinite da parte di malacopia ad Alessandro, Martina e Francesca. Ed evviva la poesia, sempre. malacopia” […] Continua qui

parte terza: http://www.malacopia.it/estensioni-di-gabbiani-nel-tempo-parte-terza/

incipit:

“Terza ed ultima parte del racconto diviso in tre parti con tre protagonisti: Alessandro, Francesca e Martina.Chi si fosse perso la prima o la seconda parte di questo special non disperi: qui su malacopia le puntate precedenti si possono rivedere sempre!

Buona visio…ops…

…buona lettura!

malacopia

Alessandro: La prima volta che vi ho visto Martina lesse “Death by Water” da “La Terra Desolata” di T.S.Eliot mentre Francesca alcuni lavori di Brecht.. quali altri poeti ritenete fondamentali per la vostra crescita umana e stilistica”? […] Continua qui

–> ONLINE OSPITE <–

su Versante ripido – Fanzine a uscita più o meno mensile per la diffusione della buona poesia

su La dimora del Tempo sospeso

Estensioni del tempo

su Letteratura necessaria

Estensioni del tempo

su Alveare – Il blog di Iole Toini (che ringrazio)

Estensioni del tempo

//

Annunci

One thought on “Estensioni del Tempo – Recensioni , commenti, interviste

  1. Pingback: Estensioni del tempo | Martina Campi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...