Archivio serate, incontri, reading, performance

— pagina work in progress —

le foto, i video, le parole, con tutti i presenti

***

— Letteratura Necessaria – Esistenze e Resistenze —
(per saperne di più su Letteratura Necessaria vai verso il fondo della pagina)

I.

II. Letteratura Necessaria – Azione 39

Parabol(ich)e dell’ultimo giorno-Per Emilo Villa II

Sabato 12 Ottobre ore 19.00 – Spazio 100300 – Via Centotrecento 1/a – Bologna

con
Gabriele Xella, Francesca Del Moro
Ipotesi solenne

Giovanna Frene
Sestina funebre e altre incombenze

Martina Campi, Mario Sboarina, Enzo Campi
Le mûra di t;éb;é

Gian Paolo Guerini
Du sourire absolu

Il programma della serata comprende
la proiezione del video
La me ga scrito (III)
Con Dome Bulfaro
Regia di Gianpaolo Contestabile

*

Parabol(ich)e dell’ultimo giorno-Per Emilo Villa 0

*

Azione 35 – (18 maggio 2013 ore 19, Spazio 100300 cafè)

Alessandra Carnaroli, inediti finalisti al Premio Delfini 2013
Presentazione di Enzo Campi e letture dell’autrice
Con una critica differita di Daniele Barbieri

Mariagiorgia Ulbar, inediti finalisti al Premio Delfini 2013
Presentazione di Lorenzo Mari e letture dell’autrice

Martina Campi, Estensioni del tempo, Le voci della Luna, 2012
Presentazione di Francesca Del Moro
Interventi performativi di Martina Campi & Mario Sboarina

Enzo Campi, Ligature, CFR edizioni, 2013
quinto step: menzogne e ritorn(ell)i

*

Azione 30 – (sabato 6 aprile 2013 ore 19, Spazio 100300 cafè)

Babel III Step  – Letture in italiano e lingua originale

1)
Charles Baudelaire, I fiori del male
Traduzione metrica di Francesca Del Moro
Le Cáriti edizioni, Firenze, 2010
Interventi performativi bilingue di
Martina Campi, Francesca Del Moro, Enzo Campi
Musiche originali di Mario Sboarina

2)
Letture bilingue di testi di
Will Alexander, Philip Lamantia
su traduzioni di Pina Piccolo
a cura di Marina Mazzolani, Pina Piccolo

*
Il baratto (settimo step) – Voci del Novecento
Recital su testi di Patrizia Vicinelli
a cura di Lella De Marchi

*
Parabol(ich)e dell’ultimo giorno – Per Emilio Villa
(terzo step)
Dichiarazioni del soldato morto
a cura di Jacopo Ninni
*
Enzo Campi
Ligature, CFR Edizioni, 2013
(primo step)
Abstract per processi di sparizione

*

Azione 27

Presentazione dei volumi

Loredana MagazzeniVolevo essere Jeanne Hébuterne – Dot.com Press – Le voci della Luna, 2012Presentazione di Daniele Barbieri e letture dell’autrice

Marilena RendaRuggine – Dot.com Press – Le voci della Luna, 2012
Presentazioni e note di Vincenzo Bagnoli, Enzo Campi e letture dell’autrice

Lidia RivielloNeon 80 – Zona editore, 2008
Introduzione di Enzo Campi e letture dell’autrice

Baratto” (sesto step) – “Babel” (terzo step)
Intermezzi performativi bilingue a cura di: Martina Campi, Francesca Del Moro con musiche originali di Mario Sboarina (Memorie dal SottoSuono)

“Parabol(ich)e dell’ultimo giorno – Per Emilio Villa” (primo step)
È una faccenda visuale”, a cura di Enzo Campi

*

Azione 23 (Bologna – MODO infoshop, Via Mascarella 24/b – ore 21.00)

Presentazione dei volumi
Martina Campi – Estensioni del tempo
Vincitore Premio Giorgi 2012 – Sezione Cantiere – Le Voci della Luna edizioni
Introduzione di Enzo Campi e letture dell’autrice
con interventi musicali di Memorie dal SottoSuono
*
Jacopo Ninni – Linas
La piccola volante edizioni
Introduzione di Agnese Leo e letture dell’autore
*
a seguire: Il Baratto (III step)
Vincenzo Bagnoli, Marco Bini, Pina Piccolo, Enzo Campi
interpretano brani di: Roberto Roversi, Giovanni Giudici, Lorenzo Calogero, Luigi Di Ruscio

*

Azione 22 Il Baratto (II) (20 ottobre 2012 – Bologna – Libreria delle Moline – ore 17.30)

Libera veicolazione di parentele elettive e letterarie su progetto e concertazione di Enzo Campi

Patrizia Dughero, Martina Campi, Lella De Marchi,
Elena Carletti, Davide Valecchi, Francesca Del Moro,
Enea Roversi, Rita Galbucci, Valentina Gaglione, Enzo Campi

interpretano brani di

Ryoko Sekiguchi, T. S. Eliot, Fernando Pessoa,
Sylvia Plath, Remo Pagnanelli, Bertolt Brecht,
Nazim Hikmet, Adrienne Rich, Cesare Pavese, Adriano Spatola

*

Azione 20 (30 giugno 2012 – Cesena – Pixel Planet di Matteo Bosi & Leonardo Belli – Cesena, via Subborgo Comandini 3 – ore 21.00)

Poesia, narrazioni, musica, video.
Con: Raffaele Ferrario, Martina Campi & Mario Sboarina (Memorie dal SottoSuono), Francesco Selvi, Lella De Marchi, Jacopo Ninni e Agnese Leo, Francesca Del Moro, Davide Valecchi, Enzo Campi.

*

Azione 18 – Letteratura in fasce (26 Maggio 2012 – Bologna – Bravo Caffé, via Mascarella 1 – ore 18.00)
Reading letterario multimediale con: Lella De Marchi, Roberta Sireno, Rita Galbucci, Elena Carletti, Francesca Mazzotta, Giusi Montali, Giulia Imbilico.
Interventi performativi di: Martina Campi & Mario Sboarina (Memorie dal SottoSuono).
Presentazione del progetto e introduzione: Enzo Campi

*

Azione 14 (12 Maggio  2012 – Bologna – MODO infoshop, Via Mascarella 24/b – ore 19.00)
Reading letterario multimediale con: Loredana Magazzeni, Patrizia Dughero, Enea Roversi, Valentina Gaglione & Fabio Fanuzzi FuZZ, Francesca Del Moro, Jacopo Ninni, Martina Campi & Mario Sboarina (Memorie dal SottoSuono).
Presentazione del progetto e introduzione: Enzo Campi

*

Azione 10 (21 Aprile 2012  – Bologna – Bravo Caffé, via Mascarella 1 – ore 18.00)
Reading con: Alessandra Cava, Marco Bini, Lorenzo Mari, Francesca Del Moro, Marinella Polidori, Martina Campi, Vittorio Tovoli, Jacopo Ninni.
Interventi musicali: Mario Sboarina (Memorie dal SottoSuono).
Presentazione del progetto e introduzione: Enzo Campi

*

Azione 0  (29 ottobre 2011Bologna – Bravo Caffé, via Mascarella 1 – ore 18.00)
Reading di premiazione del Concorso Letterario   Ulteriora Mirari
con  Ermanno Guantini, Roberto Ranieri, Enrico De Lea, Tiziana Tius, Patrizia Dughero, Enea Roversi, Silvia Rosa, Valentina Gaglione, Ada Gomez Serito, Sebastiano A. Patanè, Sergio Pasquandrea, Martina Campi, Gianluca Corbellini, Meth Sambiase.
Relatori   Giulia Carmen Fasolo (editore), Enzo Campi (direttore di collana)
Interventi musicali  Mario Sboarina

— Le altre iniziative —

31 dicembre 2012 – BolognaCapodanno con ON GROUP

“ON è un gruppo di artisti che utilizzano l’energia e la tecnologia per progettare, ideare e realizzare le loro opere d’arte.

ON sottolinea e osserva che importanti linee storiche dell’arte si stanno di fatto e concretamente evolvendo nell’attuale sperimentazione di molti artisti che utilizzano le tecnologie (elettronica, meccanica, informatica, acustica, etc..) come parte integrante del loro lavoro.

ON nasce per sollecitare un dibattito tra tutti gli artisti che si avvalgono delle tecnologie più disparate per concepire, progettare e realizzare le loro opere.

ON non si limita allo sviluppo di nuove tecniche artistiche, ma vuole essere un concreto stimolo culturale per riflettere sulla dimensione completa dell’uomo.

ON riflette sulla responsabilità sociale dell’artista e sulle implicazioni etiche dei valori culturali che produce.

ON inizia ad agire nella rete con un blog per raccogliere le testimonianze di artisti interessati e attivi in queste ricerche”. dalla pagina Facebook THE ON GROUP

27 ottobre 2012 – Cerimonia di premiazione del Premio di Poesia Renato Giorgi 2012 ore 16, in sala Giorgi,in via del mercato 13 – Sasso Marconi (Bologna)

I premio Sezione A – “Silloge inedita”
Giurati  sez. A:  Mara Cini, Ivan Fedeli, Loredana Magazzeni
Vincitore: “Estensioni del Tempo” di Martina Campi
(Edizioni Le Voci della Luna)

I premio Sezione B – “Cantiere”
Giurati sez. B: Anna Lombardo, Ivan Fedeli, Beatrice Niccolai
Vincitore: Annamaria Ferramosca

Classifica finale Sez. A

1) Martina Campi
2) Francesco Sassetto
3) Antonella Taravella

Segnalati (in ordine alfabetico):

Silvia Cassoli
Stefania Crozzoletti
Paolo Polvani
Patrizia Santi
Paolo Senni Guidotti Magnani

Classifica finale Sez. B

1) Annamaria Ferramosca
2) Vera Lùcia De Oliveira
3) Roberto Cogo

Segnalati (in ordine alfabetico):

Caterina Davinio
Valeria Ferraro
Zara Finzi
Debora Ricci
Meth [Simonetta] Sambiase

14 ottobre  –  Padova – Fiera delle Parole dalle ore 17.30 in poi, al Centro Culturale Altinate – San Gaetano, insieme ad altri poeti, per una “Maratona di poesia

“Parole in rima. Maratona di poesia” A cura di Progetto Giovani Padova
Con Gabriele Biandolino, Martina Campi, Roberto Cescon, Alessandra Conte, Erika Crosara, Cinzia Demi, Giovanna Frene, Laura Liberale, Piero Simon Ostan, Marco Scarpa, Stefano Tonietto, Giovanni Turra Zan e Rodolfo Vettorello

6 Ottobre 2012Granarolo Emilia (Bologna) Libreria Biblion Books & Coffee, via S. Donato 106/b, Granarolo dell’Emilia BO – ore 19
Festa di compleanno Biblion Books & Coffe
Biblion Books & Coffee compie 10 anni e invita tutti a festeggiarla. Incontri con gli autori (STEFANO SEVERI, MARTINA CAMPI, MARIO SBOARINA, ALESSANDRO DALL’OLIO, VALERIO VARESI), musica, letture ad alta voce e tanto altro ancora.


29 Settembre 2012   –    Bologna – La Scuderia100 thousand poets for change
Il 29 settembre, nell’ambito dell’evento globale “100 thousand poets for change” simultaneamente 700 letture di poesia in 115 nazioni, il centro di Bologna ha ospitato nelle sue librerie, bar, spazi pubblici ben 13 letture di poesia in cui più di 80 poeti comunicano la necessità di cambiamentio livello sociale, politico ed ecologico.

All’evento presso il bar La Scuderia hanno partecipato anche: Gassid Babilonia, Michele Zizzari, Anna Franc, Loredana Magazzeni, Antar Marincola, Giusi Montali, Jacopo Ninni, Silvia Parma, Roberta Sireno, Pierluigi Tedeschi, Patrizia Dughero, Vincenzo Bagnoli e Francesca del Moro, Martina Campi e Mario Sboarina (Memorie dal SottoSuono).

 

29 Giugno 2012    – Bologna – Circolo Arci Guernelli – Io aiuto l’Emilia
Maratona – Spettacolo di raccolta fondi per i terremotati. Organizzato da Francesca Del Moro, Claudia Piaz, Fuzz Registrazione e Missaggio, Luciano Posti. Con la partecipazione di, tra gli altri: Valentina Gaglione e Marcello Di Lorenzo, Roberta Sireno, Alessandro Dall’Olio, Rita Galbucci, Enzo Campi, Jacopo Ninni e Agnese Leo, Martina Campi e Mario Sboarina (Memorie dal SottoSuono), Progetto Alea, Barbara Gobbi, Luciano Posti, Claudia Piaz. Al mixer: Fabio Fanuzzi di Fuzz Registrazione e Missaggio.

16 Giugno 2012 Vicchio di Mugello (Firenze), Piazzetta di Ponente 
Comune di Vicchio – Associazione Immagini e Parole – Jazz Club of Vicchio – Collettivo Selfpoetry – con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Firenze – all’interno di Etnica
presentano: POETICA 2012Performance, reading e azioni poetiche con:
Luca ARIANO, Simone ZANIN, Lorenzo MARI, Enzo CAMPI, Stefania CROZZOLETTI, Martina CAMPI e Mario SBOARINA (Memorie dal SottoSuono), Vincenzo BAGNOLI, Davide VALECCHI, Jacopo NINNI e Agnese LEO
In occasione della XV Edizione di Etnica Festival Vicchio di Mugello ospiterà per la prima volta alcune delle voci più significative della poesia italiana contemporanea per un pomeriggio dove la parola sarà protagonista.
A cura di Jacopo Ninni e Davide Valecchi

23 Maggio 2012     – Torremaggiore (Foggia) One night fo Africa
Serata musicale solidale a sostegno delle popolazioni africane (A cura di Michele Petrucci e Sergio Petta e promossa da Missione Africa Onlus).
Memorie dal SottoSuono –> La terribile audacia di un momento d’abbandono
e, a seguire Jazz con
Mario Sboarina: Piano; Marco Sadori: Contrabasso; Alex Nkuin: Batteria Percussiva con la partecipazine della Old Carmen Band

29 Marzo 2012    –  Bologna – Teatro Tivoli – Voci da un Palco
Protagoniste: musica e letteratura. L’evento, che fa parte di MOB – Molecole Bolognesi, è organizzato dall’associazione Via dei Poeti

Due parole su

Letteratura Necessaria – Esistenze e Resistenze
Per una co-abitazione delle distanze
(dal blog Letteratura Necessaria a cura di Enzo Campi)

“In un’epoca dove ritornano a galla sempre più prepotentemente l’urgenza e il bisogno di rispolverare e ridefinire i concetti di comunità e condivisione, nasce il progetto di aggregazione letteraria  LETTERATURA NECESSARIA – ESISTENZE E RESISTENZE.

Lo scopo

Lo scopo del progetto è essenzialmente quello di far CIRCOLARE i libri e le cosiddette “risorse umane” creando dei momenti di aggregazione, scambio e confronto che possano abbattere qualsiasi tipo di divisione ideologica, editoriale, di mercato, ecc., mettendo in comunicazione tra loro diverse e svariate realtà che operano nel settore o che sono impegnate in tal senso.

In parole povere si tratta di costituire una serie di poli geografici di riferimento disseminati lungo tutto l’arco del territorio nazionale. Ogni polo avrà un referente che si occuperà dell’organizzazione in loco e con il quale concordare gli autori (locali e nazionali) da coinvolgere e le modalità di realizzazione dell’evento.

Quello che conta qui è una vera e propria “messa al lavoro” della letteratura. Semplificando e riducendo, si potrebbe dire che se le “esistenze” sono riconducibili ai libri, in quanto oggetti fisici, le “resistenze” rappresentano le “azioni” di quei “soggetti” fisici che producono i libri. Aggiungendo una sola caratterizzazione: il fatto di ostinarsi, per esempio, a produrre e a “spacciare” poesia, oggi come oggi, deve essere considerato come un vero e proprio “atto politico”. In tal senso ogni azione di questo tipo viene a rivestirsi di un plusvalore sociale. “Letteratura necessaria” è un progetto che vuole rendersi pratico, concreto e tangibile. Qui si tratta di far sì che la necessità di mettersi in gioco in prima persona diventi l’aspetto preponderante della diffusione della letteratura come atto corporeo, politico e aggregativo. L’idea di fondo è quella di ovviare alla sempre più imperante DISPERSIONE che caratterizza, in negativo, l’attuale panorama letterario nazionale e di creare una sorta di rete che permetta la costituzione e la ripetizione di eventi (“marchiati” e catalogati progressivamente in “azioni”) collegati tra loro ove far interagire realtà letterarie e realtà editoriali, in un regime non competitivo, ma collaborativo.

“Letteratura necessaria”, beninteso, non vuole essere un movimento tematico, ma pluritematico, volto a certificare la propria “esistenza” e a diffondere una sorta di “resistenza”. Resistenza a chi e a cosa? A tutto ciò che è privazione, restrizione, negazione, omologazione, ghettizzazione, a tutto ciò che lede i propri diritti, che ripropone gli stessi, triti e ritriti canoni letterari. In poche parole il progetto, almeno in fase concettuale, nasce “in costruzione” e crescerà sempre “in costruzione”, assorbendo e consolidando, di volta in volta, necessità, urgenze, tematiche e facendosi portavoce di messaggi che possano rientrare nei concetti di necessarietà, esistenza e resistenza.

Nono solo reading

Dopo il primo anno di attività il nuovo corso delle veicolazioni della “cosa” letteraria, oltre ai reading cosiddetti “regolari” e/o performativi, oltre ai reading tematici e /o di approfondimento critico, sta battendo ulteriori strade per rendere più fattiva e concreta l’idea della condivisione, del confronto e dello scambio tra le realtà impegnate nel settore. Le modalità denominate  “Baratto” e “Babel” rientrano, concettualmente e praticamente, in tale ambito di ricerca.

— il Baratto —

L’idea del “Baratto” è molto semplice e parte dal presupposto che gli autori contemporanei debbano anche mettersi in gioco attraverso il confronto con altre voci diverse dalle loro. In poche parole, ogni autore che parteciperà agli eventi non presenterà i propri testi, ma una breve selezione di testi di autori cosiddetti classici o anche contemporanei, ma comunque conosciuti ai più, e che hanno contribuito alla loro formazione letteraria. A ciò si aggiungerà, per ogni autore, la lettura (interpretazione, drammatizzazione, performance…) di almeno un testo di un altro degli autori presenti all’incontro. Tutto ciò per far sì che i propri testi vengano presentati, filtrati, interpretati attraverso voci diverse, e quindi per donare al pubblico varie possibilità di approccio. In poche parole, al di là del fatto di rendere concreta una condivisione letteraria attraverso il confronto e lo scambio, viene messa al bando qualsiasi situazione di autoreferenzialità e agli autori viene chiesto di esporsi attraverso le parole di altri autori per dare un’idea di quella che potrebbe essere la propria personale concezione di  letteratura “necessaria”.

— Babel —

In un era, come la nostra, dove il multilinguismo è diventato oramai caratteristica peculiare e imprescindibile della quotidianità, diventa praticamente “necessario” confrontarsi e misurarsi con l’estensione della propria lingua verso altre lingue. Da questi presupposti nasce “Babel”.

Ci sono almeno due ragioni che ci hanno spinto ad operare anche in tal senso: da un lato per favorire e incrementare la pratica delle traduzioni (che ancora oggi risulta poco battuta negli ambienti letterari contemporanei), e dall’altro lato per confrontarsi e misurarsi con “musicalità” diverse dalla lingua originale e che comunque vanno ad incidere sulla veicolazione “orale” dei testi.

(Nel corso del primo anno di attività hanno collaborato al progetto Alessandro Assiri, Francesco Marotta, Jacopo Ninni, Nadia Agustoni, Giorgio Bonacini, Marco Giovenale, Mariangela Guatteri, Dina Basso, Alessandra Carnaroli, Lella De Marchi, Ranieri Teti, Enrico De Lea, Agnese Leo, Marilena Renda, Tiziana Cera Rosco, Silvia Molesini, Patrizia Dughero, Nina Maroccolo, Alessandra Cava, Cristina Annino, Anna Maria Curci, Vincenzo Bagnoli, Loredana Magazzeni, Marco Bini,  Lidia Riviello, Manuel Cohen, Luca Ariano, Pina Piccolo, Viola Amarelli, Anna Ruotolo, Andrea Leone, Lucia Pinto, Marzia Alunni, Rita Pacilio, Elena Carletti, Gianluca Chierici, Davide Valecchi, Alessia D’Errigo, Annamaria Ferramosca, Enea Roversi, Rita Galbucci, Anila Resuli, Martina Campi, Stefania Crozzoletti, Ermanno Guantini, Silvia Rosa, Simone Zanin, Roberto Ranieri, Marinella Polidori, Luca Artioli, Sebastiano Adernò, Gerardo De Stefano, Maurizio Landini, Plinio Perilli, Carmine De Falco, Simonetta Bumbi, Antonella Taravella, Mario Sboarina, Roberta Sireno, Sergio Pasquandrea, Giusi Montali, Francesca Del Moro, Ada Gomez Serito,  Lorenzo Mari, Ivan Fassio, Marco Palasciano, Valentina Gaglione, Max Ponte, Raffaele Ferrario, Daniele Ventre, Gianluca Corbellini, Fernando Della Posta, Diego Razza, Vittorio Tovoli, Giulia Imbilico, Meth Sambiase, Patrizia Rampazzo, Tiziano Fratus, Salvatore Sblando, Claudio Bedocchi, Michele Mari, Francesco Selvi, Marco Ruini, Orlando Andreucci).” dal blog Letteratura Necessaria a cura di Enzo Campi

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...